ORECCHIETTE DI CIME DI RAPA E BURRATA -BIMBY-

  • Avatar
  • su 2 Giugno 2011
  • 23 Visite
Avatar

Grazie a Wanda Russo da Lamezia Terme.

orecchiette2

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 60 g di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 piccolo peperoncino rosso
  • 600 g di cime di rapa, lavate e mondate
  • Sale q.b.
  • 1400 g di acqua
  • 440 g di orecchiette
  • 300 g di burrata
  • 20 g di parmigiano grattugiato

ESECUZIONE

  • Versare nel boccale l’olio, lo spicchio d’aglio e il peperoncino, insaporire 3 min/100°/ antiorario/ vel 1
  • Unire le cime di rapa, un pizzico di sale, cuocere 15 min/ 100°/ antiorario/vel 1. A fine cottura versare le verdure in una padella.
  • Senza lavare il boccale versare l’acqua e salare, portare a bollore 10 min/100°/ vel 1
  • Versare le orecchiette e cuocere per il tempo di cottura consigliato sulla confezione 100° /antiorario/ vel 1
  • Nel frattempo tagliare a tocchetti la burrata e unirla alle cime
  • Scolare le orecchiette e passarle in padella velocemente mescolando. Controllare di sale, condire la pasta con il parmigiano e servire

NB

Burrata

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Burrata

Burrata

Origini

Luogo d’origine
Bandiera dell'Italia Italia

Regione
Puglia

Zona di produzione
Murgia

Dettagli

Categoria
formaggio

Riconoscimento
P.A.T.

La burrata è un formaggio fresco a pasta filata, simile alla mozzarella ma dalla consistenza molto più morbida e filamentosa, prodotto nella Murgia in particolare ad Andria suo luogo di invenzione ed in varie zone della Puglia.

[modifica] Caratteristiche principali

Si presenta come una sfera di diametro compreso tra i 7 e i 10 centimetri (in tale formato è detta burratina monoporzione) oppure tra i 15 e i 20 centimetri, con una superficie liscia di colore bianco lucente; il suo sapore è dolce e burroso.

[modifica] Processo di produzione

La burrata viene lavorata a mano con una farcitura di crema di siero e pezzi di pasta filata; la farcitura è detta Stracciatella, poiché i pezzi di pasta vengono stracciati a mano, ed è contenuta in un involucro (“sacchetto”) anch’esso formato da pasta filata.

Per la sua preparazione, si mischiano latte fresco, siero ottenuto lasciando acidificare una parte della mungitura del giorno precedente, e caglio di vitello, in modo da ottenere un pH intorno a 6.1-6.2.

Tag Ricetta:
Categorie delle ricette:
Primi Bimby

Lascia un commento

Da non perdere! ricette casuali ..

Questo sito utilizza cookie. Continuando a utilizzarlo, si accetta l’utilizzo dei medesimi. Per ulteriori informazioni, anche sul controllo dei cookie, leggi qui: Privacy Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: