CARDUNA (CARDI) IN PASTELLA ALLA PALERMITANA

  • su 8 Novembre 2010
  • 148 Visite

Grazie a rosanero da Palermo!!

 

4cd52b1c1420e-cardi_005[1] 

 INGREDIENTI:

n° 10 cardi di media grossezza;

Kg. 0,500 di farina 00;

Kg. 0,20 lievito di birra;

N° 1 limone;

Cl. 500 olio extra vergine di oliva;

Sale quanto basta;

PREPARAZIONE:

In una scodella di almeno 25 cm di diametro , versate la farina, un pizzico di sale, scaldate circa cl. 800 di acqua, scioglietevi il lievito in metà di acqua, versate sulla farina prima l’acqua con il lievito, facendo sciogliere bene senza formare grumoli, versate poco alla volta tanta acqua fino a raggiungere una fluidità densa, coprite e lasciate riposare per qualche oretta. Nel frattempo, pulite i cardi eliminando il fogliame, le parti dure ed i fili dalle coste, tagliateli ad una misura di 20, 25 cm. (dipende dal diametro della friggitrice o padella), lavateli e poneteli in una capiente pentola riempiendo di acqua, tagliate il limone in 4 parti e ponetelo nella pentola, bollite fino alla completa cottura dei cardi, ( 25,30 minuti), scolateli ponendoli in un colapasta, lasciandoli asciugare; versate in una grande padella o friggitrice l’olio di oliva extra vergine, mettete sul fuoco, lasciando scaldare per bene, passate i cardi uno ad uno nella pastella avendo cura di farli rivestire totalmente di pastella e senza farli gocciolare mettete in padella e lasciate ben dorare da tutte le parti, ponetele in una pirofila dopo aver messo della carta assorbente alla base. Gustate mentre ancora caldi. N.B. Esistono vari metodi per fare la pastella, questo è il mio metodo.

                             _minicardo[1]                             normal_cardo[1]

 

 

N.B I cardi si  ottengono  dalla pianta del carciofo, alla base sboccia e quando ancora deve formarsi per produrre i carciofi viene raccolta affinchè si lascia una sola pianta per la produzione altrimenti non produce bene quindi  i cardi cioè i figli della pianta vengono tolti, nella prima foto vedi i cardi da fare in pastella già pivi di foglie, nella seconda  noti il fogliame privo della parte da cucinare. Quando si puliscono, come noti le coste  contengono dei fili, si devono togliere.

Categorie delle ricette:
Secondi

Lascia un commento

Da non perdere! ricette casuali ..

Questo sito utilizza cookie. Continuando a utilizzarlo, si accetta l’utilizzo dei medesimi. Per ulteriori informazioni, anche sul controllo dei cookie, leggi qui: Privacy Policy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: